Jump to content
ilfungo

Codice fiscale / partita iva obbligatori

Recommended Posts

Ciao, attualmente ho installato prestashop 1.7.3 e ho bisogno di risolvere il seguente problema. Sul mio sito possono acquistare sia delle persone fisiche che dei distributori/ditte. Le persone fisiche non hanno la partita iva, mentre le ditte hanno la partita iva e il codice fiscale. Non capisco come posso fare questa distinzione rendendo obbligatori i campi in un caso o nell'altro. Detto questo sulla pagina dell'indirizzo ho inserito il campo vat_number e appare la dicitura numero IVA. Non trovo dove cambiarlo. Direi che in questa versione si trova in un posto completamente diverso dalle versioni precedenti. Qualcuno sa aiutarmi? grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto concerne la traduzione, io la traduzione di partita iva /codice fiscale la ho nel tema originario (su Prestashop 1.7.2). Non so se hai messo altri temi. Se metti altri temi essi spesso non traducono tutto e per molte cose si appoggiano all'originale. Quindi devi andare su Internazionale ->Traduzioni Temi -> Classic -> Italiano -> MODIFICA e qui hai tra le traduzioni SHOP e MODULES, sotto la categoria SHOP devi andare su Forms -> Labels e qui trovi la traduzioni di Partita Iva.

L'unica cosa è che nel mio caso io ho  vat_number e traduzione partita iva (quindi giusta).

Per quanto riguarda rendere obbligatori i campi partita Iva e Codice Fiscale o meno, come saprai è un'operazione che si fa da Clienti -> indirizzi e sotto in basso hai il campo IMPOSTARE IL CAMPO OBBLIGATORIO PER QUESTA SEZIONE. Questo significa che non si possono impostare obbligatori per una categoria (gruppo) e non obbligatori per un'altra, visto appunto che non si gestiscono dalla sezione Parametri negozio -> impostazioni Clienti -> Gruppi (dove si possono gestire dei requisiti per i singoli gruppi, ad esempio mostrare un modulo solo per un gruppo e non per un altro).

Hai due possibilità.

  1. Farlo in maniera casereccia, il che significa che metti la partita IVA (ovviamente visibile per tutti e non obbligatoria) e usando la traduzione scrivi invece di Partita Iva, Partita Iva (campo obbligatorio per le imprese registrate). Nella speranza che pensino che sia obbligatorio.
  2. La seconda possibilità è di utilizzare un modulo che aggiunge campi form al checkuot. Ce ne sono a bizzeffe. In pratica aggiungi il campo partita IVA ed altri campi che reputi siano importanti per le imprese e non per le persone fisiche con questo modulo. Poi disabiliti il modulo per le persone fisiche. In questo modo le imprese vedranno i campi che hai aggiunto con questo modulo, e le persone fisiche no (perchè il modulo per loro è disabilitato). Per disabilitare un modulo per una categoria (gruppo), come avevo detto basta andare su: Parametri negozio -> impostazioni Clienti -> Gruppi (dove si possono gestire dei requisiti per i singoli gruppi). Moduli di questo tipo sono ad esempio: "Custom form on CMS", ma devi parlare bene con il produttore del modulo. Alcuni probabilmente hanno questa funzione già impostata e ti salvano direttamente i dati sull'anagrafica dei clienti classica, in modo che non hai problemi con la fattura che viene creata. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Fungo,

vai su internazionale --> località seleziona la nazione italia clicca su modifica e trovi il campo.

Per rendere obbligatorio il C.F. bisogna spuntare su si " richiesto numero di codice fiscale ?

Se questo non viene fatto prova ad andare in clienti --> indirizzi clicca su campi obbligatori e metti la spunta su "dni".

Verrà reso obbligatorio l'inserimento del C.F. per i privati. Le aziende invece hanno sia il C.F. che la P.IVA.. ed è tutto okay.

Fammi sapere.

Nico

Share this post


Link to post
Share on other sites

senza aggiungere moduli, la configurazione di base per un portale B2B Italia e' assolutamente incompleto...

1) la richiesta della partita iva viene messa come Opzionale, mentre e' obbligatoria per legge... 

2) MANCA la richiesta del codice fiscale, che nel caso di molte aziende societarie italiane e' NUMERICO 11 cifre e non letterale, ed e' DIFFERENTE dalla partita iva... e chiaramente manca l'inserimento obbligatorio del codice fiscale per le ragioni sociali di ditte individuali che invece e' alfanumerico 16 cifre

Senza questi valori la fattura fiscalmente non puo' considerarsi corretta...

Voi come avete risolto? 

sono riuscito a mettere partita iva e codice fiscale ma me li lascia come opzionali

(io ho ps 1.7.3)

 

P.S. nota per il traduttore... in italia si dice IVA inclusa o esclusa, non tasse incluse ecc. 
si dovrebbe dire Partita iva e non "numero IVA" non si dice "codice postale" ma CAP (per esteso sarebbe codice di avviamento postale) 

(modifiche fatte a mano da traduzioni ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, Davis5 dice:

senza aggiungere moduli, la configurazione di base per un portale B2B Italia e' assolutamente incompleto...

1) la richiesta della partita iva viene messa come Opzionale, mentre e' obbligatoria per legge... 

2) MANCA la richiesta del codice fiscale, che nel caso di molte aziende societarie italiane e' NUMERICO 11 cifre e non letterale, ed e' DIFFERENTE dalla partita iva... e chiaramente manca l'inserimento obbligatorio del codice fiscale per le ragioni sociali di ditte individuali che invece e' alfanumerico 16 cifre

Senza questi valori la fattura fiscalmente non puo' considerarsi corretta...

Voi come avete risolto? 

sono riuscito a mettere partita iva e codice fiscale ma me li lascia come opzionali

(io ho ps 1.7.3)

 

P.S. nota per il traduttore... in italia si dice IVA inclusa o esclusa, non tasse incluse ecc. 
si dovrebbe dire Partita iva e non "numero IVA" non si dice "codice postale" ma CAP (per esteso sarebbe codice di avviamento postale) 

(modifiche fatte a mano da traduzioni ecc.

Per quanto riguarda il punto 1, la richiesta della partita iva viene messa come Opzionale, mentre e' obbligatoria per legge, puoi renderla obbligatoria andando su: Clienti-> Indirizzi. Qui hai  in basso hai il campo IMPOSTARE IL CAMPO OBBLIGATORIO PER QUESTA SEZIONE. Puoi impostare la P.IVA Obbligatoria o meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, mi intrometto visto che non capisco come risolvere un problema simile.

Devo mettere il campo età obbligatorio in fase di registrazione, ma nella sezione indirizzi, nei campi obbligatori non compare la voce età, qualcuno riesce a dirmi in quale file devo intervenire per favore?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non ho capito male, è una cosa che avevo fatto un po' di tempo fa, ma sicuramente non era Prestashop 1.7, ma una versione precedente, probabilmente 1.6 o ancora precedente.

Avevo visto questa guida per farlo, ma ora non mi ricordo molto, non ricordo neanche per quale cliente avevo eseguito questa modifica. Ti posto il link da cui avevo attinto, sperando ti possa servire.

https://mypresta.eu/en/art/developer/required-birthday-during-customer-register.html

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 16/4/2018 at 1:07 PM, Giuseppe S. dice:

Se non ho capito male, è una cosa che avevo fatto un po' di tempo fa, ma sicuramente non era Prestashop 1.7, ma una versione precedente, probabilmente 1.6 o ancora precedente.

Avevo visto questa guida per farlo, ma ora non mi ricordo molto, non ricordo neanche per quale cliente avevo eseguito questa modifica. Ti posto il link da cui avevo attinto, sperando ti possa servire.

https://mypresta.eu/en/art/developer/required-birthday-during-customer-register.html

 

Grazie mille per la risposta, a qunto pare non va bene per la 1.7 ma almeno finalmente sono riuscito a vedere una parte della soluzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo di aver risolto in questo modo, si tratta però di un workaround e non di una soluzione vera e propria: codice fiscale obbligatorio e nome azienza + partita iva facoltativi. Il principio è che ogni persona fisica, azienda o libero professionista ha il codice fiscale necessario per fare una fattura, se poi un'azienda vuole la fattura sulla propria partita iva sarà sua responsabilità inserire la partita iva. Funzionare funziona, sarebbe comunque ideale capire come effettuare questa modifica. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che chiedere il codice fiscale obbligatorio sia una gran cassata:-) a parte che per legge non é obbligatorio chiederlo nell-ecommerce eppoi nel caso lo chiedete come controllate che sia corretto??..big problem no?.

Date un'occhio per bene alle leggi per l'e-commerce e se potete io eviterei di chiedere troppi dati sensibili e soggetti ad errori in fase di input:

 

https://www.fiscomania.com/2015/12/e-commerce-guida-alla-disciplina-fiscale/

 

questo topic é interessante.

 

https://www.prestashop.com/forums/topic/564937-fattura-si-o-no/

 

https://zod.it/blog/prestashop-codice-fiscale-obbligatorio-o-no.html

 

avete un pó di materiale per divertirvi ora:-)

 

Ps: ma col GDPR vi siete giá messi un regola??.....mi vien da ridere quando vedró il controllo granulometrico sui cookies ed il cliente deve scegliere quale cookie vuol attivare, thanx Europa

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma... il fatto che molti di voi non condividano le leggi italiane o le ritengano delle ca**ate possono anche trovarmi d'accordo, ma... le leggi vanno rispettate!

1) per emettere FATTURA da azienda italiana verso azienda italiana e' obbligatorio avere la partita iva del cliente e il codice fiscale, nel caso di ditta individuale e' quello alfanumerico, nel caso di societa' e' numerico. In diversi casi la partita iva corrisponde al codice fiscale, ma per molte aziende aperte da anni in cui c'e' stata una variazione della camera di commercio sono presenti due numeri DIFFERENTI per PI e CF che vanno inseriti in fattura.
NON si tratta di dati sensibili privati, ma si tratta delle comunicazioni minime che una azienda DEVE ottenere da un'altra per poter emettere fattura. Soggetta alle tutele privacy ecc ecc e GDPR nuova...

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 18/4/2018 at 11:41 AM, Fabry said:

Ps: ma col GDPR vi siete giá messi un regola??.....mi vien da ridere quando vedró il controllo granulometrico sui cookies ed il cliente deve scegliere quale cookie vuol attivare, thanx Europa

 

"controllo granulometrico sui cookies"

Ho già i brividi. Ho notato che vi sono già moduli che "promettono" l'osservanza al gdpr, ma solo uno il controllo "granulometrico".

Quindi... dove andremo a parare?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours ago, Davis5 said:

Scusate ma... il fatto che molti di voi non condividano le leggi italiane o le ritengano delle ca**ate possono anche trovarmi d'accordo, ma... le leggi vanno rispettate!

1) per emettere FATTURA da azienda italiana verso azienda italiana e' obbligatorio avere la partita iva del cliente e il codice fiscale, nel caso di ditta individuale e' quello alfanumerico, nel caso di societa' e' numerico. In diversi casi la partita iva corrisponde al codice fiscale, ma per molte aziende aperte da anni in cui c'e' stata una variazione della camera di commercio sono presenti due numeri DIFFERENTI per PI e CF che vanno inseriti in fattura.
NON si tratta di dati sensibili privati, ma si tratta delle comunicazioni minime che una azienda DEVE ottenere da un'altra per poter emettere fattura. Soggetta alle tutele privacy ecc ecc e GDPR nuova...

 

 

Non si tratta di non condividere le leggi, si tratta di conoscerle ed applicarle caso per caso. 

Si informi col suo commercialista e a seconda del tipo di contabilitá ( obbligatorio per legge averla) vedrá che il CF o la Fattura non sono obbligatori nel caso di attivitá e-commerce diretto ed indiretto....a meno che non abbiano cambiato qualcosa!.

Cmq venendo all'argomento prettamente tecnico su come renderli obbligatori, si fá adeguando la piattaforma ....questa ultima versione di ps ancora ha problemi, per tanto l'ideale sarebbe non utilizzarla ancora per negozi di produzione a meno di essere competenti nelle modifiche del codice che é diverso da ps 1.6. Oggi ho scoperto un'altro bug sulla 1.7.3....ogni giorno ne trovo uno!.

ciao

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, die84albe said:

 

"controllo granulometrico sui cookies"

Ho già i brividi. Ho notato che vi sono già moduli che "promettono" l'osservanza al gdpr, ma solo uno il controllo "granulometrico".

Quindi... dove andremo a parare?

 

 

 

Ci stiamo trasformando in una ex-USSR....questo succede quando burocrati che non capiscono una mazza di informatica si mettono a legiferare. Oramai é tardi per proteggere la privacy, ormai siamo schedati da capo a piedi da anni...facebook docet ( io non c'é l'ho!)...a me arrivano telefonate commerciali tutti i giorni  e non só chi cavolo gli ha venduto il mio contatto!!...cookies o no cookies sanno anche quante volte andiamo al bagno durante il giorno e quale carta igienica preferiamo comprare nel supermercato....google ha delle banche dati da far paura..é il business dei dati che hanno giá!!..com'on folks, siamo seri é tutta una presa di fondelli, cmq a Maggio installeremo questo benedetto modulo cosí ci vorrá un'ora solo per leggere tutte quelle menate in popup alla faccia del User Friendly!!..:-) ciao

Edited by Fabry (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulla GDPR si andra' sul ridicolo... ci sono alcuni moduli che mi fanno sorridere:

1) Oblivion right cioe' mi devo dimenticare di te... peccato che per il fisco italiano se ti ho fatto una fattura mi DEVO ricordare di te per tutto l'anno, anche se cancelli il tuo account dal mio sito!

2) Delete account... ok, ma perche' non e' implementato dentro prestashop?  Poi perche' dovrei spendere 30 euro piu' iva per avere il modulo per fornire delle opzioni in fase di cancellazione? Vuoi cancellarti? Ok, fine delle opzioni!

 

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo , ma se uno decide di cancellarsi da tuo sito , devi comunque tener traccia della decisione, perchè  in futuro potrebbe ricapirati la sua email in una lista e allora si arrabbierebbe sul serio. Io ho implementato nel mio gesitonale una  "black-list"  , il modulo di invio email verifica che l'email non sia bloccata prima  di utilizzarla. quindi in effetti non puoi cancellare davvero tutto. Poi a volte le aziende cambiano gestione quindi è opportuno "riprovarci"  dopo qualche anno. Cmq ho sentito di aziende che hanno speso 1000/2000 € per fare il gdpr aziendale .. certo con questa crisi, e tra 6 mesi chissa cos'altro si inventeranno.  Intanto i ponti cadono :(  

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 4/12/2018 at 12:51 PM, Davis5 said:

senza aggiungere moduli, la configurazione di base per un portale B2B Italia e' assolutamente incompleto...

1) la richiesta della partita iva viene messa come Opzionale, mentre e' obbligatoria per legge... 

2) MANCA la richiesta del codice fiscale, che nel caso di molte aziende societarie italiane e' NUMERICO 11 cifre e non letterale, ed e' DIFFERENTE dalla partita iva... e chiaramente manca l'inserimento obbligatorio del codice fiscale per le ragioni sociali di ditte individuali che invece e' alfanumerico 16 cifre

Senza questi valori la fattura fiscalmente non puo' considerarsi corretta...

Voi come avete risolto? 

sono riuscito a mettere partita iva e codice fiscale ma me li lascia come opzionali

(io ho ps 1.7.3)

 

P.S. nota per il traduttore... in italia si dice IVA inclusa o esclusa, non tasse incluse ecc. 
si dovrebbe dire Partita iva e non "numero IVA" non si dice "codice postale" ma CAP (per esteso sarebbe codice di avviamento postale) 

(modifiche fatte a mano da traduzioni ecc.

Buonasera a tutti!

Scusate ma riapro questa discussione perché mi trovo proprio nella vostra situazione e questo sistema non è molto intuitivo.
Ho bisogno di mettere come obbligatori nel form di registrazione nuovo utente i campi Azienda (con nome dell'azienda) e Partita IVA.
Sto usando prestashop versione 1.7.4.

Ho seguito le vostre indicazioni e ho configurato i campi obbligatori da Clienti > Indirizzi e ho configurato i campi su Internazionale > Località > Nazione ma non cambia nulla.

Allego qui lo screenshot del mio form di registrazione attuale. Come potete vedere:

- ho il campo Azienda opzionale (ma per Azienda si intende il nome dell'azienda? Perché io se mi dovessi registrare come utente metterei il nome)
- ho il campo Codice Fiscale opzionale
- NON viene richiesta la Partita IVA 

Avete qualche consiglio da darmi? Dove sbaglio?

Ringrazio anticipatamente per l'aiuto.

Buona serata!

campi-registrazione-2.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hi guys, il mio italiano e veramente male. So i have to go on in english.

 

Had the same Problem. In combination with my lacking italian skills i was kind of desperate.

Finally i found kind of a working solution. I´m not sure if its 100% according to the law but maybe you guys can figure that out.

Hopefully i did not forget any of the steps.

 

Presta 1.7.5

 

1a)

international -> Locations -> Countries  ... click edit on Italy ..... add dni

(see picture)

internationalLocationsCountriesITALYedit.thumb.jpg.65d0e32ef251081e9ca8bec1410c2d24.jpg

1b)

customer -> addresses -> set required fields for this section

(see picture)

customers-addresses.jpg.0d384fff4584195cdf76bebd47f0123f.jpg

EDIT: 1c)

international -> VAT -> Tax Rules .... add tax rules for Italy .... click edit .... add ALL countries you´re selling to

(see picture)

taxRules.thumb.jpg.7fb7952698d73770fb1618e98f567314.jpg

 

 

2) follow this BOOM https://github.com/PrestaShop/PrestaShop/issues/9928 to find that git https://github.com/PrestaShop/vatnumber/tree/dev (vatmodule .... also attached). To be safe and not installing any sources from "me" i would suggest you follow the links. The attachment is just a reference.

i had to upload it in the Back Office to make it work. First, i put it directly via ftp in /modules but the module wasn´t recognized.

configuration of the module is self explanatory

 

3) finally, i named the fields according to the onepagecheckout.jpg image. Now, depending on the country you´re selecting in your address, appropriate fields coming up or fading away. Also verification seems to work. IVA is added or subtracted.

onepagecheckout.thumb.jpg.82054d4961b955d2c0f63000e9223039.jpg

 

 

I haven´t checked yet whats happening with the fields in invoices and so on. But at least i think this is an acceptable workaround for commercial and private customers from in and outside italy.

EDIT: UID from a foreign commercial customer, before you send the goods, you can check here (if its false, end of year YOU have to pay the missing tax)

http://ec.europa.eu/taxation_customs/vies/vieshome.do?locale=it

 

Let me know what you think

best regards

H

ps: attachment management in this forum is a mess (or i just don´t get it)! sorry

 

customers-addresses.jpg

onepagecheckout.jpg

vatnumber.zip

internationalLocationsCountriesITALYedit.jpg

Edited by holle75 (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 4/12/2018 at 1:40 PM, Giuseppe S. said:

Per quanto riguarda il punto 1, la richiesta della partita iva viene messa come Opzionale, mentre e' obbligatoria per legge, puoi renderla obbligatoria andando su: Clienti-> Indirizzi. Qui hai  in basso hai il campo IMPOSTARE IL CAMPO OBBLIGATORIO PER QUESTA SEZIONE. Puoi impostare la P.IVA Obbligatoria o meno.

NO! questo è solo per gli indirizzi quindi ... no

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Cookies ensure the smooth running of our services. Using these, you accept the use of cookies. Learn More