Jump to content
ErikIV

Paypal Xpay o Stripe ?

Recommended Posts

Salve a tutti,

sto per aprire il mio primo ecommerce,
Volevo avere recensioni/valutazioni riguardo a questi metodi di pagamento ,

ho guardato un pò su internet sia sui siti ufficiali di Paypal Xpay e Stripe che a quanto pare sono i più diffusi e 

cercato recensioni, per esempio su Trustpilot
- Paypal ha solo 1 stella con tante lamentele (5256 recensioni)
- Stripe ha 3 stelle ma il 58% dei recensori ne hanno date 5 e il 38% solo 1 quindi non so che pensare... (1280 recensioni)
- Xpay ha 1 stella con solo 108 recensioni

Ho pensato che forse era meglio chiedere direttamente a chi usa Prestashop quale metodo di pagamento usa e come si trova... 

Grazie per l'aiuto e la collaborazione

Enrico
 


 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

ciao.

Intanto auguri per la nuova apertura.

Per quanto riguarda i sistemi di pagamento dipende da quale settore tratti perchè come si tratta di "cura della persona" o toys per adulti fanno tutti gli ipocriti schizzinosi.

Su pay pal io purtroppo posso darti solo esperienze negative e scrivo per testimonianza diretta, di clienti e di colleghi.

Posso dirti che lo staff e sicuramente competente e ti danno un mano, ma sono totalmente dalla parte dell'acquirente.

Mettiamo che spedisci un oggetto che ne so un smarphone, trovi il disonesto che ti fa il relcamo senza nemmeno contattarti, intanto a lui le ridanno i soldi e a te ti bloccano il conto in uscita ovviamente non per prenderli, magari questo ti manda un oggetto che non e quello spedito quando loro vedono che la consegna e effettuata ti prendono i soldi e tu sei con un qualcosa che non e quello spedito.

Altra testimonianza e che molto stranamente a loro discrezione spesso ti bloccano il conto per verifiche senza specificare il motivo anche per 6 mesi.

Ancora testimonianza di un commerciante con vendita di apparecchi tecnologici si e ritrovato con cifra a 4 zeri il conto bloccato e si e dovuto portare il legale a sue spese in svizzera per farsi sbloccare il conto, motivo sconosciuto.

Se per caso commetti qualche violazione o segnalano una violazione anche inesistente da un utente sconteto loro si avvalgono il diritto di bloccarti il conto a tempo indereminato con i soldi dentro.

Ti lascio alle tue valutazioni su paypal italia, so all'estero da colleghi amiericani e inglesi che e tutt'altro discorso.

questo sito fa una recensione dei migliori siti di pos virtuale.

https://www.coastercowo.com/coworking-roma/pos-virtuali/

io personalmente sto consigliando questo

https://www.gestpay.it/pricing/

o amazon pay che ora da una prova gratuita di 3 mesi.

 

Edited by hardware-store

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

auguri anche da parte mia per il nuovo progetto! 

Quanto scritto da @hardware-store è corretto.. Paypal può essere una seccatura e non nego che anche io sono stato vittima di controversie ingiuste.. In ogni caso a parer mio Paypal ormai è una "garanzia" per l'acquirente medio pertanto se il progetto è nuovo non posso fare altro che consigliartelo nonostante tutto! Successivamente potrai valutare atri circuiti ma al momento ti consiglio di iniziare con quello.. Personalmente cerco di rendere disponibili sul sito più metodi di pagamento (anche carta di credito diretta) e questo ai clienti ti assicuro che "piace" molto.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

sono del parere che l'utente si deve adattare ai metodi proposti perché in particolar modo all'inizio e vero che ti devi far conoscere ma i gateway di pagamento di carte funzionano in un modo totalmente diverso.

fanno delle indagini più serie non che danno ragione a seconda del clima!.

negli anni 8 clienti su 10 hanno avuto gli stessi problemi citati o peggio con la chiusura del conto senza motivo e non credo che chi vende posate e piatti possa aver violato alcuna regola con recensioni a 5 stelle in mezza europa come un caso di qualche anno fa.

considero paypal a mio parere personale professionale una garanzia per i meno onesti e per loro stessi.

se sono piccole cifre tutto va bene ma con incassi importanti io non mi fiderei troppo.

devo anche dire che ci sono commercianti e piccoli venditori che non hanno avuto mai un problema in 10 anni ma sono mosche bianche.

 

Edited by hardware-store

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
20 minutes ago, hardware-store said:

sono del parere che l'utente si deve adattare ai metodi proposti perché in particolar modo all'inizio e vero che ti devi far conoscere ma i gateway di pagamento di carte funzionano in un modo totalmente diverso.

fanno delle indagini più serie non che danno ragione a seconda del clima!.

negli anni 8 clienti su 10 hanno avuto gli stessi problemi citati o peggio con la chiusura del conto senza motivo e non credo che chi vende posate e piatti possa aver violato alcuna regola con recensioni a 5 stelle in mezza europa come un caso di qualche anno fa.

considero paypal a mio parere personale professionale una garanzia per i meno onesti e per loro stessi.

se sono piccole cifre tutto va bene ma con incassi importanti io non mi fiderei troppo.

devo anche dire che ci sono commercianti e piccoli venditori che non hanno avuto mai un problema in 10 anni ma sono mosche bianche.

 

Beh noi siamo stati vittime del famoso refund delle banche.. In parole povere gli acquirenti disconoscevano gli addebiti e paypal riaccreditava senza pensarci due volte..

Fortunatamente a parte un ordine tutti gli altri erano con cifre non allarmanti!

Bisogna prendere in considerazione tutto ciò che abbiamo scritto.. A livello di assistenza invece posso solo dire di non ritenermi assolutamente soddisfatto! Ti assistono per quanto riguarda le funzionalità ma in caso di problematiche "importanti" fanno solamente da muro..

In ogni caso saranno 10-15 casi nel corso degli anni. Rimango sempre dell'opinione che il marchio Paypal è in ogni caso importante.. Per lo meno agli inizi!

Edited by Idroclic

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

concordo pienamente.

Poi il resto sono opinioni ed esperienze personali e anche professionali.

 

Edited by hardware-store
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non usate mai paypal !!! Sono dei ladri e truffatori che ti bloccano il conto senza preavviso con i vostri soldi dentro !!! Inoltre da sizurezza sull' acquisto zero ed è pieno di gente che viene a comprare con paypal rubati !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 hours ago, iamtheboss said:

Non usate mai paypal !!! Sono dei ladri e truffatori che ti bloccano il conto senza preavviso con i vostri soldi dentro !!! Inoltre da sizurezza sull' acquisto zero ed è pieno di gente che viene a comprare con paypal rubati !!!

Purtroppo sono rischi che bisogna tenere in conto.. Truffatori non è il termine esatto ma direi strafottenti verso chi vuole lavorare in tranquillità e in modo onesto. Invece purtroppo se ne fregano delle necessità del venditore dando importanza all'acquirente (ecco perchè fa tanto sicurezza verso i clienti). In merito agli account rubati è un problema che capita facilmente anche con le carte.. In ogni caso i contro ormai li sappiamo! Bisogna solo entrarci dentro e verificare l'andazzo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio fare un sito fatto bene che dia fiducia, e far pagare la gente con carta, paypal ci ha solo creato problemi. Lo sconsigliamo vivamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minutes ago, iamtheboss said:

Meglio fare un sito fatto bene che dia fiducia, e far pagare la gente con carta, paypal ci ha solo creato problemi. Lo sconsigliamo vivamente.

Purtroppo la questione "fiducia" si costruisce nel tempo.. In ogni caso il 40% dei clienti pagano sempre con paypal nonostante il nostro sito offra varie metodologie di pagamento.. Toglierlo sarebbe sicuramente un danno visto che anche telefonicamente i clienti spesso e volentieri chiedono se tale pagamento è disponibile. Ovviamente è una percentuale variabile..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi l'abbiamo rimosso e non cambia assolutamente nulla, vendiamo uguale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma infatti non e il pagamento che fa pubblicità, sono i social e le campagne pubblicitarie.

Se l'utente e interessato acquista anche con criptovaluta.

E una leggenda metropolitana che paypal fa vendere di più.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermiamo, non usate paypal, è una schifezza, sicurezza zero, la gente deve smettere di usarlo !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 9/3/2019 at 7:03 PM, hardware-store dice:

...

o amazon pay che ora da una prova gratuita di 3 mesi.

 

ciao, potresti dirmi di più riguardo l'attivazione di amazon pay? ci avevo fatto un pensiero qualche tempo fa ma non mi erano chiare alcune cose, soprattutto se per attivare questo modulo il venditore (mio marito) deve avere un account amazon, cosa che lui non ha, mentre ce l'ho per esempio io come acquirente privato.

Poi magari altre info, per esempio ci sono costi mensili fissi, indipendentemente dalle vendite che fai? oppure è un servizio pari a Paypal che attivi gratuitamente e paghi nel momento in cui incassi la vendita?

Grazie in anticipo per i chiarimenti.

Barbara

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao barbara, io più che altro mi occupo degli aspetti tecnici e di sviluppo dei cms non della parte comemrciale.

Paypal ho avuto esperienza diretta e da parte di clienti e sconsiglio per i motivi descritti.

Per quanto riguarda altri moduli di pagamento di solito e l'utente che se ne occupa se non particolari casi di configurazione che richiedono un intervento da parte di uno sviluppatore.

Per amazon pay al momento posso solo dirti che danno prova gratuita di 3 mesi, non credo che per i pagamenti sia necessario un account amazon da parte dell'acquirente ma posso sbagliarmi.

Puoi trovare tutte le info che ti servono a questo indirizzo..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

Cita

non credo che per i pagamenti sia necessario un account amazon da parte dell'acquirente ma posso sbagliarmi.

io intendevo da parte del commerciante che offre il servizio amazon pay, se sia necessario l'account, perché invece per il cliente, che è già acquirente abituale amazon (quindi possiede già il suo account) questo servizio di pagamento, per quanto ho capito, tornerebbe utile per il fatto che per pagare può utilizzare il suo account, un po' come quanto paghi a qualcuno tramite il tuo account Paypal.

Ma io venditore l'account lo devo avere?

Riguardo le tue problematiche con Paypal, mi ha fatto comodo leggere, io non ho avuto finora problemi, ma non si sa mai, quindi attivare altre possibilità per il Cliente di pagare il venditore secondo me torna utile, per esempio ho attivo il bonifico bancario con sconto, il modulo Postepay di Tanzo e stavo valutando qualcos'altro.

Mi leggerò anche il tuo link su gestpay.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che io sappia a oggi, non mi risulta esista un sistema per ricevere i pagamenti senza avere un account, altrimenti come fa l'esercente ad identificarti.

Senza idetificazione diventa una giungla.

In ogni caso i pagamenti con carta di credito, qui in italia grazie alla birrante idea di poter annulare il bonifico nelle successive 24 ore, i pagamenti effettuati via carta di credito non arrivano nell'immediato ma ti viene effettuato un bonifico, quindi vedrai il denaro dopo 24/48 ore.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto il link di amazon che hai postato. Sì, in effetti avevo capito che bisogna aprire un account, e mi è anche più chiaro ora che più o meno funziona come Paypal, anche le tariffe sono identiche, per cui in definitiva è un sistema di pagamento in più che si può offrire al Cliente.

Riguardo i bonifici, lasciamo perdere! Mi chiedo com'è che ai nostri tempi ancora per ricevere un bonifico da un Cliente, bisogna aspettare minimo 24 ore, quando non di più, pensa ai fine settimana! Figurati se il sistema bancario non ti deve erodere soldi! Figurati se non è in grado di farti ricevere soldi all'istante come avviene con Paypal o una ricarica postepay! E' che non vogliono! D'altronde quello è il costo del servizio, paragonabile al 3,4% che ti si piglia Ppal o Amazon.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

come ho spiegato prima c'e una legge apposita che ti permette di annulare i bonifici.

Poi quando si tratta si banche diverse e un problema di sistemi informatici,ogni banca ha il suo e il passaggio da un sistema chiuso per poi passare nell'intranet è rientrare in un altro sistema altrettanto chiuso e complesso,perché tra di loro non hanno collegamenti diretti ma solo quelle dello stesso gruppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

Cookies ensure the smooth running of our services. Using these, you accept the use of cookies. Learn More