Jump to content

Arteinfo

Members
  • Posts

    160
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Arteinfo last won the day on May 15 2018

Arteinfo had the most liked content!

About Arteinfo

  • Birthday 11/03/1973

Profile Information

  • Location
    Roma
  • Activity
    Web development agency

Recent Profile Visitors

9,535,100 profile views

Arteinfo's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

  • Week One Done Rare
  • One Month Later Rare
  • One Year In Rare

Recent Badges

63

Reputation

  1. It's a very strange problem, I did some tests, I have 2 servers with identical versions of Plesk and CentOS, the same updates and the same configurations. On one PrestaShop 1.7.5.2 and 1.7.6.0 does not present the problem. So I can rule out that this is a server configuration problem. The only difference between the two servers is hardware, the one in which I have the problem has SSD disks, actually I know that on 5 Plesk servers I only check on the two with SSD disk, but it can also be a coincidence.
  2. Shop Parameters -> Traffic & SEO -> Set up URLs -> Save Blank Page Error 500 Advanced Parameters -> Performance -> Clear Cache Blank Page Error 500 The error with Plesk 17.5.3 and 17.8.11 occurs with FPM served by Apache, using FastCGI, prestashop 1.7.5.2 and 1.7.6.0 does not generate the error. How to solve and use FPM? Error Apache AH01071: Got error 'PHP message: PHP Fatal error: Uncaught Error: Class 'Tools' not found in /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/db/Db.php:794\nStack trace:\n#0 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/config/alias.php(47): DbCore->escape('configuration', false)\n#1 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/config/alias.php(52): pSQL('configuration')\n#2 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/Configuration.php(155): bqSQL('configuration')\n#3 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/Configuration.php(209): ConfigurationCore::loadConfiguration()\n#4 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/PrestaShopAutoload.php(171): ConfigurationCore::get('PS_DISABLE_OVER...')\n#5 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/PrestaShopAutoload.php(130): PrestaShopAutoload->generateIndex()\n#6 [internal function]: PrestaShopAutoload->load('Tools')\n#7 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/config/config.inc.php(85): spl_autoload_call('Tools')\n#8 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/admIdeePerC...\n', referer: http://ideepercasa.shop/admIdeePerC...n=nKU1MdK7nzGCr62FQutwe15gL23OFGIu28qXZO8FPLE Error PrestaShop debug Fatal error: Uncaught Error: Class 'Tools' not found in /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/db/Db.php:794 Stack trace: #0 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/config/alias.php(47): DbCore->escape('configuration', false) #1 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/config/alias.php(52): pSQL('configuration') #2 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/Configuration.php(155): bqSQL('configuration') #3 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/Configuration.php(209): ConfigurationCore::loadConfiguration() #4 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/PrestaShopAutoload.php(171): ConfigurationCore::get('PS_DISABLE_OVER...') #5 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/PrestaShopAutoload.php(130): PrestaShopAutoload->generateIndex() #6 [internal function]: PrestaShopAutoload->load('Tools') #7 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/config/config.inc.php(85): spl_autoload_call('Tools') #8 /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/admIdeePerCasa/index.php(40): require('/var/ww in /var/www/vhosts/ideepercasa.shop/httpdocs/classes/db/Db.php on line 794 https://github.com/PrestaShop/PrestaShop/issues/12667
  3. Quando SOGEI nelle guide tecniche parla di SDI prioritario e PEC secondaria e dice che nessuna delle due è obbligatorie in realtà e basta mettere 0000000 dice semplicemente: Se metti SDI la fattura elettronica arriva subito subito nel tuo cassetto fiscale anche se hai sottoscritto come dichiarazione sostitutiva il peggiore servizio in commercio. Se il fornitore non ti mette SDI e PEC la fattura arriverà forse con comodo entro il 15 del mese successivo in ordine casuale e sparso, come se su una lettera analogica non indichi il CAP Morale sono molti che parlano di un 40% di Fatture tra il 2 e il 18 febbraio disperse e tutte con SDI a 0000000. Personalmente su 20 fatture di OVH (che si ostina a non recepire il codice SDI, forse per problemi tecnici) di quel periodo, me ne è arrivata attualmente una del 16 febbrario. Di un fornitore di 3 fatture inviate senza SDI e PEC lo stesso giorno tra le 9 e 10 di mattina del 2 febbraio 2018, mi sono arrivate solo 2. Posso assicurare che sia la delega del commercialista che la configurazione del SDI nel cassetto fiscale è stata effettuata, già a novembre 2018 e fatturo in elettronica da quella data. Questo problema mi è stato segnalato da 3 commercialisti che usano sistemi diversi e circa 20 clienti che usano servizi diversi. Per quanto SOGEI parli di problemi non loro, è evidente che se interessa più servizi di aziende diverse c'è qualcosa che non quadra in SOGEI stessa. Ne consegue che comincio a non acquistare più dai fornitori che non mi permettono COME MIO DIRITTO di indicare SDI. Perché il punto vero è questo secondo le specifiche tecniche si mette SDI a 0000000 solo in due casi: 1. Quando il cliente non ha comunicato SDI, ma solo la PEC o nessuno dei due; 2. Quando il cliente è un B2C. Chi dice il contrario ho non ha letto la guida tecnica di SOGEI oppure come nel caso di OVH ha un problema tecnico a integrare SDI fornito dai clienti nel XML.
  4. Leggere la guida in PDF, (https://www.tecnoacquisti.com/it/index.php?controller=attachment&id_attachment=26) mai! Da pagina 12 è spiegato come effettuare l'update da versioni precedenti alla 1.1.8. A pagina 18 è riportato il CHANGERLOG Comunque il cambio del nome è dovuto a rendere il modulo compatibile con alcuni gestionali che usano il webserice / api di PS tra i quali Smarty, non ultimo un modulo molto diffuso: ONE PAGE CHECKOUT PRESTASHOP DI PRESTATEAMSHOP nelle ultime versioni ha tolto la possibilità di usare underscore (_) nel nome dei campi.
  5. Quando SOGEI nelle guide tecniche parla di SDI prioritario e PEC secondaria e dice che nessuna delle due è obbligatorie in realtà e basta mettere 0000000 dice semplicemente: Se metti SDI la fattura elettronica arriva subito subito nel tuo cassetto fiscale anche se hai sottoscritto come dichiarazione sostitutiva il peggiore servizio in commercio. Se il fornitore non ti mette SDI e PEC la fattura arriverà forse con comodo entro il 15 del mese successivo in ordine casuale e sparso, come se su una lettera analogica non indichi il CAP Morale sono molti che parlano di un 40% di Fatture tra il 2 e il 18 febbraio disperse e tutte con SDI a 0000000. Ne consegue che comincio a non acquistare più dai fornitori che non mi permettono COME MIO DIRITTO di indicare SDI.
  6. La versione 1.1.6 è l'ultima per PrestaShop 1.7, mentre per PS 1.6 l'ultima è la versione 1.1.5 In realtà le ultime versioni ora sono per entrambe la 1.1.7, per la PS 1.6 non vale la pena fare l'ultimo aggiornamento, mentre per PS 1.7 si risolve un problema con le traduzioni dei campi sdi_code e sdi_pec in front-end e si semplifica di molto l'installazione che non richiede più nessuna modifica via FTP. -> Non sarebbe male se dentro allo zip inseriste anche il changelog Li trova sempre nel footer della descrizione del prodotto, comunque presto ci saranno novità nel pannello utente per facilitare il download. Nelle prossime versioni vi saranno le seguenti novità: - supporto fattura24 tramite una semplice modifica del loro modulo - supporto danea
  7. Non è così, non è obbligatorio, né fondamentale avere il codice SDI, un'azienda può fornirti anche la sola PEC e non è obbligata a sottoscrivere nulla. La scadenza per l’archiviazione delle fatture è entro il terzo mese successivo alla data della prevista spedizione della dichiarazione dei redditi dell’anno di riferimento. Dal 2018 la scadenza per la conservazione dovrebbe essere 31/12/2019 poiché la scadenza per UNICO/19 dovrebbe essere 30/9/2019. Quindi un cliente B2B se vuole può archiviare le fatture del ciclo passivo dopo la dichiarazione dei redditi, caricandole tutte in blocco. Quindi non avrebbe se ha fatto questa scelta, nessun SDI da comunicarti, ma la sola P.IVA e PEC. ATTENZIONE: La fattura elettronica la puoi emettere anche ai clienti B2B Italia con la sola P.IVA senza indicare né SDI, né PEC, la sola P.IVA è più sufficiente a instradarla tramite il sistema di interscambio dell'agenzia delle entrate. Al posto del SDI in questo caso basta come per i privati mettere 7 zeri. La differenza è che quella fattura arriverà con molto comodo nel cassetto fiscale del cliente non prima di 10 giorni (tempi non ancora chiari nella pratica), indicando SDI o la PEC la fattura elettronica arriva in pochi secondi al cliente.
  8. L'assistenza comunque la dovrebbe chiedere direttamente sul nostro ecommerce, in quanto inclusa nello stesso. E soprattutto la riceve in giornata. Usare il controllo P.IVA tramite WebService di PrestaShop non è raccomandato in quanto il controllo riguarda il VIES (registro delle partite iva abilitate al commercio tra gli stati dell'unione europea), quindi limita la registrazione solo ai clienti B2B che hanno già sottoscritto il VIES. Quando può vendere anche ai clienti B2B IT non aderenti. Se le P.IVA che ha registrato hanno comunque il prefisso IT, sicuramente usa una versione modificata o un modulo di terze parti. Per l'URL si è un problema che si verificava su alcune versioni PS che non riguarda il supporto multilingua. Scaricando la nuova versione 1.1.4 per PS 1.6 o la 1.1.5 per PS 1.7 comunque risolve entrambi i problemi segnalati.
  9. Vero, non è obbligatorio, però in Italia quello che è facoltativo lo diventa nella pratica. Se il cliente B2B non ti da né SDI e né la PEC, la fattura la riceverà comunque nel suo cassetto fiscale, verissimo, ma questo succederà con comodo, molto comodo, quasi a data da destinarsi. Questo pure se sottoscrivi il servizio Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate. Se la fattura è già pagata, potrebbe non essere un problema se il cliente la riceve nel suo cassetto fiscale dopo più di 10 giorni, ma se è pagamento a vista, il cliente potrebbe semplicemente attendere di vederla comparire nello stesso
  10. La versione del modulo Campi di Fatturazione Elettronica per Prestashop 1.5 è appena stata rilasciata. https://www.tecnoacquisti.com/it/amministrazione/76-campi-fatturazione-elettronica-per-prestashop-15.html
  11. In effetti funziona già così è opzionabile in configurazione del modulo, nella Demo a volte lo disabilitano o attivano una funzione del modulo Art Halloween Bats che crea un errore JS sul tema standard PS. Quando si resetta il DB torna nella modalità corretta Il mulo non genera la fattura XML quindi i 7 zeri per i privati o le 7 X per le aziende estere non serve impostarle se ne occuperà il modulo per l'emissione della fattura o il gestionale.
  12. Stiamo lavorando anche la modulo per la generazione del XML direttamente in PS dall'ordine. Forse a metà dicembre lo rilasciamo.
  13. Funziona esattamente così appare quando valorizzi il campo azienda, a volte sulla demo qualche utente attiva una funzione di un altro modulo che genera un errore JS sul tema di standard, poi quando si resetta il DB torna a posto
  14. Ho appena rilasciato i modulo per aggiungere i campi per richiedere PEC e/o codice destinatario SDI https://www.tecnoacquisti.com/it/amministrazione/71-fatturazione-elettronica-per-prestashop-modulo-base.html Attualmente per PrestaShop 1.6.1.X e Thirty bees v 1.0.7 La versione per PS 1.7 arriverà prima possibile. Ci sarà a breve anche un ulteriore modulo per generare le fatture elettroniche in XML per l'upload manuale tramite SDI. Riguardo la discussione il codice destinatario SID e la PEC vanno richiesti durante l'inserimento dell'indirizzo non sull'utente per gli stessi motivi che riguardano la PIVA e ragione sociale. Il motivo è molto semplice, in primo luogo un cliente B2B può avere più Codici Destinatario SDI, per esempio nel caso abbia più sedi e decida di gestire la fatturazione in modo separato. È comunque un caso raro. Un'altra motivazione è legata al fatto che un cliente possa decidere di acquistare alcuni prodotti come azienda e altri come privato per uso personale. Vi sono poi imprese che hanno una sede all'estero e una in Italia, ecc.. Era la soluzione più logica anche perché PrestaShop ci chiede ragione sociale e partita IVA proprio nell'atto di inserire l'indirizzo.
×
×
  • Create New...

Important Information

Cookies ensure the smooth running of our services. Using these, you accept the use of cookies. Learn More